TANIA MARIA “Intimidade” – Blue Note (2005)

I suoi primi dischi di inizio anni ’80 lasciarono il segno nella scena del jazz, per capirci quella di confine con la bossa-nova e la musica brasiliana in generale. Per questo CD è scattata in me una molla che l’avvento del CD aveva del tutto sopito: il fascino della copertina.

Continue reading

WYNTON MARSALIS “Live at the House Of Tribes” – Blue Note (2005)

Ecco il Wynton Marsalis che meno ci si aspetta, ma che non mi ha colto di sorpresa. Il trombettista torna alla dimensione del jazz club per proporci un jazz disimpegnato e swingante ma non per questo meno veritiero e coerente....

Continue reading

THE CLAYTON-HAMILTON JAZZ ORCHESTRA “Live At MCG” – MCG Jazz (2004)

Tra gli addetti ai lavori, manager e musicisti, l’orchestra diretta dai fratelli Clayton e dal batterista Jeff Hamilton è considerata la migliore del mondo, e non da oggi. ...

Continue reading

WALT WEISKOPF – ANDY FUSCO “Tea For Two” – Criss Cross

Weiskopf e Fusco non sono giovanissimi; si trovano quindi nell’età di mezzo della completa maturazione, sia tecnica che espressiva. Le loro idee sono chiare e solide come la loro musica, un jazz .....

Continue reading

MARCIN WASILEWSKI “Trio” – ECM (2004)

Wasilewski, Kurkiewicz e Miskiewicz costituiscono da anni la sezione ritmica di Tomasz Stanko. Dei veri e propri talenti che il tempo non ha affatto sbiadito, ma al contrario ha reso estremamente sicuri e consapevoli della strada da percorrere...

Continue reading

DENA DeROSE “A Walk In The Park” – MaxJazz

La nostra cantante preferita ha registrato questo disco un paio di mesi dopo le tre giorni (o meglio, notti) di Ancona Jazz Summer Festival 2004, quando fornì prove entusiasmanti in diverse .....

Continue reading

ROBERTO DEMO “Sono un Bluff” – Abeat (2004)

Torna, dopo un silenzio di tre anni, il cantante Roberto Demo, con un’opera che ne definisce più accuratamente direttive e orizzonte stilistico.

Continue reading

HOD O’BRIEN “Blues Alley – First Set & Second Set” – Reservoir (2004)

Eccone un altro. Intendo di quelli sottovalutati, o peggio ignorati del tutto. Stiamo parlando di un uomo di oltre settanta anni che molto ha contribuito all’affermarsi del bebop negli anni ’50...

Continue reading

ROBERTO MAGRIS EUROPLANE “Check-In” – Soul Note (2003)

Sarebbe interessante far ascoltare “Check-In” in un blindfold test: ne sentiremmo delle belle! Questo, infatti, è uno dei dischi “made in Europe” più americani che abbia sentito...

Continue reading

TONY BENNETT “The Art Of Romance” – Columbia (2004)

Ascolto quest’ultimo disco del più grande cantante del mondo con colpevole ritardo ma, chissà come e perché, il CD era finito proprio in fondo a una pila altissima nel periodo natalizio.

Continue reading