Ancona Jazz The Finest in Jazz since 1973

MASSIMO NUNZI presenta : "JAZZ, istruzioni per l’uso"



Incontro con MASSIMO NUNZI
autore di “JAZZ, ISTRUZIONI PER L’USO”
edito da Laterza

Mercoledì 15 luglio alle 19.30 in piazzetta delle Monnighette
prima del concerto con ANDREA POZZA quartet + ALAN FARRINGTON


“Un bambino un giorno mi ha chiesto cosa fosse il jazz. Gli ho risposto di getto che secondo me il jazz è … una nuvola. Non si potrà mai ripetere per come è stato suonato.Non potrà mai ripercorrere gli stessi accordi, le stesse collane di note, gli stessi accenti, gli stessi ritmi scanditi nello stesso modo. Avrà una forma perennemente cangiante, che l’incisione discografica potrà fotografaresolo per quell’istante, ma che non tornerà mai più uguale. Il bambino sembrò soddisfatto”.

È il 1938: Benny Goodman e la sua Big Band si esibiscono alla Carnegie Hall di New York, tempio della musica ‘colta’. È la consacrazione del jazz, un linguaggio nuovo e inventivo, una musica che si suona ‘a braccio’, improvvisata da trombettisti e sassofonisti neri, e segue codici timbrici e armonici tutti suoi. I grandi nomi che ne hanno fatto la storia, da Louis Armstrong a Duke Ellington, Artie Shaw, George Gershwin, Dizzy Gillespie e molti altri, sfilano uno dopo l’altro in queste pagine, tra una sessione di prove, un memorabile concerto e una jam session. In questo libro si mette a frutto l’esperienza accumulata durante i numerosi concerti tenuti dall’autore per la serie “Jazz. Istruzioni per l’uso”, un progetto che si proponeva di raccontare la storia del jazz a un pubblico di non addetti ai lavori, che avesse il desiderio di comprenderne la genesi e le vicende artistiche, musicali e umane, ma non possedesse particolari conoscenze musicali.

L’ autore

Massimo Nunzi è compositore e bandleader, attivo da molti anni nella scena internazionale. Fin da ragazzo svolge una intensa attività concertistica come solista di tromba jazz, collaborando con musicisti del calibro di Dizzy Gillespie e Chet Baker. Nel 1989 fonda Trombe rosse, orchestra fiati famosa per aver portato in scena sigle televisive di successo. Ha composto per il teatro, il cinema, l’opera contemporanea e il balletto. Nel 2005, a capo di una orchestra di 16 elementi, ha realizzato sette concerti al Teatro Sistina di Roma nell’ambito del progetto “Jazz. Istruzioni per l’uso”.

Post a comment

19 − dieci =

*