Ancona Jazz The Finest in Jazz since 1973

EMMET COHEN TRIO

Data: 05 Ottobre 2020 - 21:15

Ancona – Auditorium della Mole – Lunedì 5 Ottobre 2020 – ore 21,15

Emmet Cohen, pianoforte; Yasushi Nakamura, contrabbasso; Kyle Poole, batteria 

Trentenne da pochi mesi, Emmet Cohen rappresenta una delle massime espressioni del pianoforte jazz attuale. In particolare nella formula del trio, che gli permette una libertà espressiva ad ampio raggio e di originale intensità. Grazie al lungo affiatamento con Yasushi Nakamura e Kyle Pool, si è infatti sviluppata un’empatia straordinaria, in cui cambi di tempo, stop e ripartenze, modulazioni armoniche e ritmiche, si susseguono con una fluidità impressionante, tale da catturare subito l’ascoltatore.
Padrone di una cultura musicale vastissima, da Fats Waller ai giorni nostri, Emmet indaga repertori jazzistici e del “Great American Songbook” con fantasia pari ad una padronanza tecnica da virtuoso.  La sua attività è inoltre poliedrica: oltre al trio, collabora stabilmente con il bassista Chrstian McBride, la cantante Veronica Swift, insegna al Lincoln Center nel programma “Jazz for Young People”, e si occupa anche di ensemble di danza.
Tra i dischi registrati è di notevole rilievo la serie “Masters Legacy”, arrivata al 4° volume, in cui il pianista appare accanto a grandi figure come George Coleman, Benny Golson, Albert Heath, Ron Carter e Jimmy Cobb.
Di particolare interesse, in questi lunghi mesi di Covid-19, i suoi concerti “Live from Emmet’s Place”, previsti ogni lunedì alle 19,30 in streaming gratuiti direttamente dal salotto di casa.

Ingresso: posto unico euro 10,00 + diritti prevendita (capienza ridotta)
Prevendita dalle ore 10.00 di lunedì 21 settembre presso tutti i punti vendita Vivaticket (ad Ancona: Casa Musicale, corso Stamira 18); 🌐 Prevendita online su Vivaticket 🌐
Biglietteria aperta la sera del concerto dalle ore 20,00
Visita la nostra pagina Facebook: @ancona.jazz

Lo scenario di questo concerto è rappresentato dai binari della stazione marittima di Ancona, chiusa il 13 dicembre 2015. Il capolinea della breve linea ferroviaria, situata in pieno centro città, era la stazione principale. Nei cinque binari, tre erano dediti al servizio passeggeri, gli altri per lo scalo marittimo delle merci. La linea lambiva la Mole Vanvitelliana, edificio pentagonale creato da Luigi Vanvitelli nei primi decenni del ‘700. Lazzaretto di sanità pubblica, poi ospedale militare, raffineria di zucchero e infine deposito di tabacchi, oggi è sede primaria della cultura della città, con mostre permanenti, museo, concerti, convegni ecc. La giornata, all’interno del progetto nazionale Jazz Rail, Ministero dei Beni Culturali, I-Jazz e Fondazione Ferrovie dello Stato, porta il jazz lungo le linee storiche italiane e nelle stazioni di tutta Italia. visita www.jazzrail.it