Ancona Jazz The Finest in Jazz since 1973

TANIA MARIA “Intimidade” – Blue Note (2005)

Intimidade /Chorinho Brasileiro /E’ Tao Gostoso Seu Moco /Canto /Besame Mucho /Ayé /Agua De Beber /Evocaçao /Esta No Ar /Batebola

 


 

Tania Maria, p,vcl; Eddie Gomez,b; Luiz Augusto Cavani,d; Thierry Fanfant,b; Marc Bertaux,b; Fabien Haimovici,d; Julio Goncalves, Mestre Carneiro, perc.

 

Lo ammetto: su Tania Maria avevo messo una pietra sopra, e non da poco. I suoi primi dischi di inizio anni ’80, specialmente “Piquant” e “Taurus” per la Concord, lasciarono il segno nella scena del jazz, per capirci quella di confine con la bossa-nova e la musica brasiliana in generale.

 

Tania si accompagnava al pianoforte e il suo canto scopriva un mondo gioioso di melodie e ritmi freschissimi, con un tipico scat all’unisono con il piano che fece scuola. Ma ben presto tale elementi divennero cliché e la cantante rimase schiava di se stessa, riproponendo continuamente le medesime situazioni, con arrangiamenti magari ancor più accattivanti e commerciali.

Ora, per questo suo nuovo disco, è scattata in me una molla che l’avvento del CD aveva del tutto sopito: il fascino della copertina. In effetti questa semplice immagine di Tania Maria che passeggia a piedi nudi e con le scarpe a tacco alto in mano mi ha colpito positivamente, e non ho sbagliato, perché “Intimidade” (bel titolo, tra l’altro…) ci restituisce un’artista quanto mai matura, che riesce ad equilibrare tutti i suoi pregi e difetti secondo un’estetica personale e sobria, di ispirata vena tematica. Al suo fianco, in molte tracce, c’è poi il contrabbassista Eddie Gomez, che contribuisce a rendere questa musica ancor più elegante e preziosa, ora tornata d’urgente attualità.

Il disco scorre via senza intoppi e Tania sembra avere nuove cose da dire anche in due strabattuti standard quali “Besame Mucho” e “Agua De Beber”. Intendiamoci, nulla di particolarmente sconvolgente, ma un prodotto onesto, piacevolissimo, senza fuochi d’artificio e per questo ancor più apprezzabile.

Ben tornata!

 

Massimo Tarabelli

Post a comment

17 − 1 =

*